Home

L'Italia protagonista nella nuova corsa allo spazio

Amministratore delegato di Avio "E' una sfida strategica per il Paese". L'Italia è in prima fila nella nuova corsa allo spazio, la cui sfida è rendere accessibili a tutti le tecnologie che permettono di raggiungere le stelle: lo ha detto l'amministratore delegato della Avio, Giulio Ranzo, in occasione della visita del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, agli stabilimenti dell'azienda di Colleferro, dove si lavora ai lanciatori dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) Vega e Ariane 5 e al motore innovativo destinato ai futuri lanciatori Vega C e Ariane 6.

Dopo la corsa allo spazio degli anni '60, "oggi è partita una nuova corsa allo spazio, tesa a renderlo accessibile a tutti in modo sostenibile e a costi competitivi", ha rilevato Ranzo, "Avio - ha aggiunto - è nel cuore di questa nuova corsa allo spazio". Davanti ai tanti tecnici, operai e ingegneri che lavorano nello stabilimento, Ranzo ha osservato che "è un onore ricevere la visita del presidente del Consiglio, che sottolinea l'attenzione dei massimi vertici delle istituzioni per quello che facciamo". La ricerca di tecnologie innovative e all'avanguardia, ha proseguito Ranzo, è "la sfida per il futuro" che l'azienda sta affrontando anche in seguito alla quotazione in borsa avvenuta nella scorsa primavera e con "nuove opportunità di sviluppo e occupazione, nella massima trasparenza del mercato". La visita di Gentiloni agli stabilimenti Avio.Ad accogliere il presidente Gentiloni all'arrivo negli stabilimenti della Avio il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, l'amministratore delegato della Avio Giulio Ranzo e il presidente di Avio Roberto Italia, insieme al capo del direttorato dell'Esa per il trasporto spaziale Daniel Neuenschwander, all'amministratore delegato della Arianespace Stéphane Israel e all'amministratore delegato della Asl (Airbus Safran Launchers) Alain Charmeau.Entrando in uno dei capannoni Gentiloni ha salutato ricercatori e tecnici della Avio e quindi ha cominciato la visita agli impianti, compreso quello, all'avanguardia a livello internazionale, nel quale viene costruito il motore P120 C, che sarà il propulsore comune di Vega C e Ariane 6, futuri esemplari dei lanciatori europei. Il motore è ottenuto con una tecnica basata sull'avvolgimento di fibre di carbonio, la stessa utilizzata sul motore P80 dell'attuale razzo Vega, che lo rende particolarmente resistente. Il primo esemplare è già stato inviato nella base di lancio europea di Kourou, nella Guyana Francese, per la fase di test a bordo del Vega C nel 2019 e dell'Ariane 6 nel 2020.
Fonte Ansa.it

Consigli di Google

D2R PLAYER

METEOSAT LIVE

Google ADS

Globe Visitors

 
Discovery 2 Spazio, Ancona, Italy, per qualsiasi informazione 339.666.60.70

<

La Luna oggi

CURRENT MOON

Who's Online

Abbiamo 962 visitatori e nessun utente online

 

Space: the final frontier. These are the voyages of the starship Enterprise. Its five-year mission: to explore strange new worlds, to seek out new life and new civilizations, to boldly go where no man has gone before.

SITO DEDICATO A LAIKA

Questo sito è dedicato alla cagnetta Laika, probabilmente la prima creatura ad andare nello spazio. CLICCA Qui per la storia
Chiunque conosca un cane e abbia  visto gli occhi di Laika mentre la insaccavano dentro la sua gabbia, sa di che  cosa è morta quella cagnetta, è morta di paura e di solitudine. E' morta sognando i vicoli di Mosca, il branco  dei randagi e i gatti che non avrebbe più rincorso, la mano di quegli uomini ai  quali si era sicuramente affezionata, senza sapere quello che loro stavano  preparando per lei.... Altro articolo

 

Donaci un euro con PayPal

Anche un semplice euro per noi significa tanto. Con PayPal o richiedi il numero di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.