Home

Marte: l’uovo di Colombo

Un gigantesco impatto meteorico nel lontano passato del Pianeta rosso, 4 miliardi e mezzo di anni fa, potrebbe spiegare la presenza di metalli rari nel suolo marziano, la dicotomia fra emisfero settentrionale e meridionale, e persino la formazione dei due satelliti naturali Phobos e Deimos.Marte questo (ancora e assai) sconosciuto. Due emisferi geologicamente distinti: dolci pianure a settentrione, crateri e altipiani scoscesi a sud.

Un mix di elementi al suolo alquanto (troppo?) diverso da quello che possiamo osservare a Terra.Secondo uno studio condotto da Stephen Mojzsis della University of Colorado Boulder, appena pubblicato su Geophysical Research Letters, sarebbe tutta colpa di un gigantesco e antichissimo impatto meteorico avvenuto sull’emisfero settentrionale di Marte circa 4 miliardi e mezzo di anni fa. Un asteroide di dimensioni paragonabili a quelle di Cerere avrebbe rovinosamente colpito il pianeta, strappando via un pezzo consistente dell’emisfero nord e lasciando un vero e proprio tesoretto di metalli rari nel ventre marziano. Di più: i satelliti naturali di Marte Phobos e Deimos avrebbero preso forma proprio dall’anello di materiali espulsi durante l’impatto.Se la scoperta fosse confermata avremmo trovato l’uovo di Colombo della geologia marziana: «La presenza di metalli inaspettati, la differenza fra emisfero nord e sud, la formazione dei satelliti naturali. Se le nostre ipotesi fossero confermate avremmo una soluzione elegante, che risolve tre problemi in un colpo solo e giustificano l’aspetto attuale del pianeta rosso», spiega Mojzsis.È da tempo che gli scienziati girano a vuoto intorno a questi piccoli enigmi marziani. La teoria di un grande impatto nel lontano passato del pianeta è vecchia di trent’anni. Prove a sostegno di questa ipotesi sono andate accumulandosi negli anni, supportate dalle simulazioni a computer di eventi eccezionali come questo. Mojzsis è stato fra i primi a pensare che studiare l’inventario di elementi metallici che compongono il pianeta potesse essere una buona idea per avere una qualche risposta agli interrogativi aperti.Il risultato? Marte presenta una sovrabbondanza di metalli rari, come il platino, l’osmio e l’iridio. Elementi che il suolo marziano potrebbe aver assorbito, in fase di formazione, da un violento impatto con un asteroide. Avvenuto 4,43 miliardi di anni fa e seguito da una lunga serie di impatti minori.
Fonte MediaInaf

Consigli di Google

D2R PLAYER

METEOSAT LIVE

Google ADS

Globe Visitors

 
Discovery 2 Spazio, Ancona, Italy, per qualsiasi informazione 339.666.60.70

<

La Luna oggi

CURRENT MOON

Who's Online

Abbiamo 1239 visitatori e nessun utente online

 

Space: the final frontier. These are the voyages of the starship Enterprise. Its five-year mission: to explore strange new worlds, to seek out new life and new civilizations, to boldly go where no man has gone before.

SITO DEDICATO A LAIKA

Questo sito è dedicato alla cagnetta Laika, probabilmente la prima creatura ad andare nello spazio. CLICCA Qui per la storia
Chiunque conosca un cane e abbia  visto gli occhi di Laika mentre la insaccavano dentro la sua gabbia, sa di che  cosa è morta quella cagnetta, è morta di paura e di solitudine. E' morta sognando i vicoli di Mosca, il branco  dei randagi e i gatti che non avrebbe più rincorso, la mano di quegli uomini ai  quali si era sicuramente affezionata, senza sapere quello che loro stavano  preparando per lei.... Altro articolo

 

Donaci un euro con PayPal

Anche un semplice euro per noi significa tanto. Con PayPal o richiedi il numero di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.